Seleziona una pagina
Vini: Vernaccia di San Gimignano DOCG – Chianti Colli Senesi DOCG –  San Gimignano DOC – Toscana IGT
Olio e Sapori: Olio Extra Vergine di Oliva di San Gimignano –  Zafferano di San Gimignano DOP – Salumi: Prosciutto Toscano DOP – Salcicciotti di cinghiale o di magrone – Finocchiona – Mortito – Formaggi: Pecorini di varia stagionatura.
Siamo a nord-ovest di Siena. La strada di questo vino parte da Castel San Gimignano, il punto più al sud, fino ad arrivare a San Gimignano, la “Manhattan del Medioevo”, fino ad Pancole e Libbiano al nord-ovest, Sant’Andrea al nord-est e Villa Pietrafitta,  Bibbiano, S.lucia e montauto al sud-est. “La Vernaccia” fu già nominato nel ‘300.

l vino Vernaccia di San Gimignano DOCG, giallo paglierino, odore fine dal gusto secco, armonico e sapido, prodotto con le uve del vitigno omonimo, è il bianco toscano per eccellenza e primo vino DOC nel 1966.Il Chianti Colli Senesi DOCG, insieme agli altri vini rossi locali, il San Gimignano Doc ed il Toscana IGT, nel gustarli ci riportano ai sapori ed ai profumi del nostro territorio.L’Olio Extra Vergine di Oliva di San Gimignano, che grazie anche all’affinamento delle tecniche di lavorazione, è oggi uno dei componenti essenziali della cucina tradizionale.Lo Zafferano di San Gimignano DOP preziosa spezia, la cui produzione è stata reintrodotta a San Gimignano da pochi anni, viene commercializzato solo in stimmi di origine garantita.Completano la rosa dei prodotti tipici gli appetitosi salumi locali: il prosciutto toscano DOP, i“salsiccioli” di cinghiale o di magrone (incrocio tra maiale e cinghiale), la finocchiona, il mortito(tipico salame al mirto) tutti lavorati secondo la tradizione ed i tradizionali formaggi pecorini con diverso grado di stagionatura e di affinamento.

Percorrerete una delle più famose strade del vino in Toscana, con un percorso attraverso vigneti ed oliveti che riempiono l’aria con il loro profumo e lo accompagnano attraverso palazzi medioevali, torri e luoghi in cui è stata scritta la storia. Il percorso, costeggiato da campi di zafferano conferisce a questa strada del vino un profilo unico e colorato.

 

Il vino “Vernaccia di San Gimignano D.O.C.G.” fu nominato già da Dante Alighieri in un passo della celebre Divina Commedia: “Questi e, mostrò col dito, è Bonagiunta. Bonagiunta da Lucca: e quella faccia di Ià da lui più che l’altra trapunta ebbe la Santa Chiesa e le sue braccia: dal Torso fu, e purga per digiuno l’anguille di Bolsena e la Vernaccia“. 

×